Cucine Componibili

Cucine nere: perché sceglierle?

2 giugno 2020

Perché scegliere una cucina nera? Le cucine nere sono una scelta di grande tendenza nel mondo del design in cucina. Sicuramente il nero, come succede nel mondo della moda e del design in generale, è un colore passepartout che meglio si abbina a tutto, al pari del bianco e del grigio in cucina.

Eccovi un bell’esempio di cucina nera: la nostra Metropolis dal catalogo cucine moderne Stosa. In questo caso la cucina si distingue per la sua forma a “U” e le linee pulite nelle tinte del nero, dell'antracite e del rosso. I pensili in particolare sono in laminato materico nero Marquinia e Fenix rosso Jaipur mentre top e schienali “Modula” in Fenix Titanio Doha.

 

Nell’arredamento e anche in cucina la scelta del nero simboleggia inoltre autorità, rispetto, eleganza e persino un certo potere. Sempre più popolare e trendy, una cucina nera potrebbe risultare però anche agressiva e provocatoria, motivo per cui è sempre bene bilanciare complementi d’arredo, materiali e finiture.

Scegliere il nero in cucina non è così facile come sembra, poiché le sfumature possibili sono davvero innumerevoli: si va dalla tinta pece al grigio antracite, dalla grafite al colore lavagna.

Anche la scelta della laccatura opaca oppure lucida può influire sulla resa estetica generale della cucina nera.

Ecco quindi che vi mostriamo come dosare le vostre scelte per dotarvi di una cucina nera raffinata e piacevole, dove voler passare tanto tempo a cucinare, mangiare e vivere la vostra quotidianità in famiglia.

Scopri anche:
I colori in cucina: come scegliere?
Progettare una cucina grigia.
Progettare una cucina bianca.

Come progettare una cucina nera?

Per la vostra cucine nera perfetta vi consigliamo di iniziare prima di tutto a considerare le caratteristiche dell’ambiente a disposizione: la forma della cucina, le dimensioni e la quantità di luce che arriva ogni giorno. Il nero assorbe la luce e fa apparire tutto più piccolo, quindi se la tua cucina è ad esempio lunga e stretta, dosa il nero su pochi selezionati elementi d’arredo (ad esempio su alcune ante, nel top cucina, nei rivestimenti dietro al piano cottura). Sono di grande effetto, ma equilibrate esteticamente, dispense e armadietti smaltati e piastrelle cucina smerigliate e altre soluzioni in grado di completare una cucina di particolare impatto votata alla creatività.

Ad esempio bilanciare i mobili neri con sedie da cucina e tavoli bianchi e l’aggiunta di vivaci fiori colorati può risultare una scelta particolarmente azzeccata, soprattutto se stiamo arredando una cucina classica o country.

Inoltre il contrasto tra nero e bianco non è affatto azzardato ed è sempre apprezzato. Il mobile centrale nero di una cucina con isola completato da un top cucina in marmo bianco trasforma la stanza in un ambiente sofisticato ma frizzante.

Equilibrio tra nero in cucina e illuminazione.

Il nero assorbe luce e catalizza l’attenzione, ma con qualche accortezza riuscirete ad ottenere un effetto equilibrato, assicurando eleganza e al contempo luminosità alla vostra cucina. Ad esempio l’utilizzo di colori come il bronzo o il cemento grigio per smorzare intere pareti nere è un’ottima soluzione. Le luci inoltre dovrebbero arredare la cucina, esaltandone i profili e le forme. L’utilizzo di luci particolarmente fredde e brillanti come i led consentono di spezzare improvvisamente l’effetto dark e donare un’anima alla cucina nera.

Cucine nere opache o lucide?

Vi troverete anche a dover decidere la finitura, lucida o opaca, un elemento fondamentale che indice sulla personalità dell’ambiente e sulla praticità dello stesso. Per chi vuole osare, le cucine nere sono laccate lucide e, anche se più delicate per la pulizia delle superfici. Sicuramente invece le cucine nere opache  sono esteticamente più “caute” e discrete e più semplici da gestire in termini di impronte e graffi, pulizia e resistenza delle superfici.

Cucine nere: gli abbinamenti vincenti.

Vediamo ora insieme quali possono gli abbinamenti vincenti tra cucine nere e materiali oppure colori per risaltare ancora di più l’eleganza e lo stile della soluzione scelta:

  • cucina nera e legno: si tratta di un’ottima alternativa per ravvivare un cucina in stile industrial oppure per rimodernare una cucina shabby chic un po’ datata. La combinazione nero (megli ose opaco) e legno chiaro è un ottimo compromesso stilistico che mettete d’accordo gusto moderno e tradizionale;
  • cucine nere e bianche: un abbinamento sempre vincente, una cucina nera e bianca è perfetta per chi ama le linee essenziali di ispirazione scandinava. In mezzo ad ante e arredi neri, rivestimenti e piastrelle bianche sono un tocco di stile pulito e non convenzionale;
  • cucina nera e acciaio: l’acciaio è un’interessante opzione che dona un effetto tridimensionale e luminoso in una cucina nera anche se di piccole dimensioni;
  • il marmo in una cucina nera: abbinare mobili neri con superfici di marmo (tornato di gran moda da qualche anno) o granito nel top cucina crea un look eclettico e insolito grazie al contrasto cromatico e alle diverse sfumature disponibili;
  • cucine nere e colori pastello: i colori tenui din un top cucina, magari in quarzo, ammorbidiscono il nero dei mobili e delle pareti in cucina donando una forte personalità allo spazio, che risulta al contempo deciso e accogliente.

 

Scopri anche: Cucina bianca e nera, un classico di stile