Cucine Componibili

Come guadagnare spazio in una cucina piccola

10 giugno 2020

Restiamo in tema cucine piccole e pensiamo ai modi più creativi per guadagnare spazio senza buttare giù le pareti. È possibile?

È possibile: la realtà di tante cucine italiane è quella di spazi ridotti in appartamenti di piccole dimensioni e sempre con poco tempo a disposizione. Per questo motivo ogni giorno ci si trova a fare i conti con le stoviglie da sistemare, il pentolame che fuoriesce dalle ante straripanti, canovacci da appendere e cibo in ogni ripiano possibile.

Insomma per chi ha cucine grandi e spaziose il problema non si pone, ma per la maggior parte delle persone in cucina non c’è mai abbastanza posto e c’è sempre un gran bisogno di “sistemare e riordinare” (attività che puntualmente si rimanda).

Quindi per non trovarsi con l’acqua alla gola e le stoviglie accumulate, come organizzare e guadagnare spazio in una cucina piccola? Vediamolo insieme.

Buttare.

La prima grande regola per avere più spazio in una cucina piccola è fare una cernita di tutto il materiale e buttare tutto ciò che è vecchio, rovinato, non più funzionale e superfluo: pensiamo a pentole super graffiate, canovacci strappati, piatti scheggiati, tazze crepate, utensili in plastica usurati. Tutte quelle cose che continuano a restare in cucina ma non si utilizzano più e si procrastina il momento in cui verranno buttate per pigrizia e spesso per abitudine di averle intorno. Invece con un gesto risoluto e risolutivo, avrete fatto spazio e migliorato l’organizzazione della vostra cucina.

Utensili di uso comune a portata di mano.

Appendere e tenere gli utensili di uso comune sempre a portata di mano è un’altra fondamentale regola per una cucina piccola ordinata e per liberare spazio dove occorre. Tra gli oggetti di uso comune cucchiai di legno, forbici, mestoli, scolapasta e così via: insomma tutti utensili che si possono appendere con appositi ganci a pensili nei pressi del piano di lavoro, dello sgocciolatoio, dei fornelli. In questo modo si guadagnerà spazio nei cassetti e sarà più veloce reperirli in poche mosse . Per appendere i vostri utensili Stosa propone soluzioni come tubi oggettistica, barra oggettistica Ghibli con possibilità di avere luci sottopensile al metro.

Riporre in spazi chiusi gli oggetti meno usati.

Si sa gli utensili e gli oggetti in cucina possono proliferare all’infinito, ma non tutti vengono utilizzati e altri sono impiegati solo di rado. Pensiamo ad esempio alle impastatrici, ai robot da cucina, ecc. meglio in questo caso riporli dentro a dispense e su scaffali appositamente pensati, in modo da liberare posto sul piano di lavoro della cucina (specie se piccola) e lasciare in vista solo le cose utilizzate più spesso.

Idee creative salvaspazio in una cucina piccola.

Guadagnare spazio in una cucina piccola è facile se si lascia galoppare la creatività e si attrezza con pochi originali accessori come pensili per appendere tazze o piatti, contenitori verticali per posate, mensole o addirittura magneti porta spezie da applicare sul frigorifero, schienali magnetici, porta bottiglie di vino verticali, porta coperchi interni o porta coperchi in plastica da usare nei cassetti. E se proprio non basta, ricorrete a piccole mensole per gli spazi ancora liberi nelle pareti.

Ordinare le mensole.

Appese le mensole, ricordatevi di tenerle pulite e ordinate con cestini e contenitori di vimini, barattoli etichettati per gli alimenti, vani e organizer per non lasciare gli oggetti in giro.

Pulire il frigorifero e ordinarlo internamente.

Il frigorifero è un grande contenitore che conserva alimenti spesso senza criterio, cibi dimenticati e stipati anche oltre la loro data di scadenza. Ricordatevi almeno una volta al mese di pulirlo, disfarvi dei cibi guasti e di riordinare gli scomparti secondo un criterio merceologico. Inoltre i ripiani del frigo sono perfetti per ospitare contenitori di plastica diversi per le varie tipologie di cibo.

Leggi anche:
Cucine per monolocali e minicucine
Errori da evitare nelle cucine piccole