Cucine Componibili

Acquistare una cucina di qualità risparmiando

10 giugno 2020

Vi avevamo già dato consigli per arredare una cucina in modo economico, un’impresa tutt’altro che banale ma possibile. Infatti per molti, l’acquisto della casa e il suo arredamento è una voce di costo molto importante e che incide in modo significativo sul budget familiare.

Quello su cui vorremmo portare la vostra attenzione non è tanto l’ammontare della spesa complessiva di una cucina, quanto il compromesso reale tra budget, spazio e gusto nella soluzione individuata.

“Chi più spende meno spende” recitava un vecchio adagio. Allo stesso modo continueremo sempre a sostenere l’importanza di investire in materiali e oggetti di buona qualità in grado di accompagnarvi per molti anni e non richiedere un’immediata sostituzione o assistenza (a ben vedere questo non sarebbe risparmio).

Ad ogni modo vediamo insieme come acquistare una cucina di qualità risparmiando attraverso una serie di elementi in cucina su cui vale la pena spendere e altri che invece si possono tralasciare o non indispensabili:

  • meglio cucine lineari. Laddove possibile, e consentito dalla metratura e dagli allacci degli impianti, le composizioni lineari (anche doppie, ovvero su due pareti) sono da preferire in quanto molto più economiche delle composizioni a U che richiedono almeno due elementi angolari, tagli su misura per alcuni componenti (ad esempio il top) e più complessi interventi di montaggio rispetto alle lineari;
  • investite su una buona lavastoviglie. Esatto, non lesinate sull’acquisto di una buona lavastoviglie, la cui vita media è di 6 o 7 anni. Meglio avere un buon elettrodomestico dalla vostra, con uno scarico dedicato e che non vi abbandoni sul più bello e che abbia diversi programmi a disposizione per darvi anche la possibilità di risparmiare sui lavaggi (programma rapido, programma eco, ecc.);
  • piano cottura e lavello. In questo caso, pur evitando soluzioni più costose come il quarzo, vi consiglieremmo di valutare attentamente il materiale con il miglior rapporto qualità prezzo. Solitamente l’acciaio è il materiale con le migliori performance e prezzo accessibile, ma assicuratevi che sia effettivamente della qualità che cercate. Ci sono anche altri prodotti di qualità buona che durano nel tempo, come la resina e i piani cottura smaltati che si abbinano benissimo con le cucine più classiche;
  • meglio un top cucina di qualità. Solitamente il nostro approccio è quello di investire sul piano di lavoro in cucina. Il top è praticamente il centro della stanza, la superficie su cui lavorerete maggiormente. Ciò non toglie che sia anche una voce di costo importante che può notevolmente abbassare il budget a disposizione. Sicuramente la soluzione più adatta ad ogni tasca è il laminato, un materiale che al giorno d’oggi assicura elevate performance e una resa estetica notevole. Tuttavia se lo spazio da destinare al top è inferiore ai 3 metri di lunghezza, potrebbe essere interessante destinare qualche centinaio di euro in più per una scelta diversa, come il top in granito o in quarzo (durevole e molto bello esteticamente);
  • sistemi estraibili e accessori. Di gran moda, fascino e anche comodità, sistemi estraibili, cesti girevoli e carrelli sono opzioni sempre più gettonate ma da scegliere con criterio. Innanzitutto bisogna valutare se siano la soluzione migliore da implementare perché magari non in grado di sopportare sufficiente carico a cui invece si può far fronte con semplici mensole. Inoltre sia i sistemi estraibili che altri accessori come rastrelliere per pentole, contenitori e ganci vari sono disponibili in varia materiali e costi. Valutate cosa sia per voi effettivamente indispensabile, con quale materiale e quale costo;
  • si a ferramenta e cerniere di qualità. In questo caso vi consigliamo di non guardare al centesimo e di investire in componenti fondamentali per tollerare il carico di piatti, pentole, stoviglie e resistere all’usura della continua apertura e chiusura delle ante della cucina;
  • ante e frontali dei cassetti. In questo caso potete risparmiare utilizzando ante lisce (meglio ancora se in laminato sia opaco che lucido), più economiche di quelle lavorate, più facili da pulire, manutenere ed eventualmente da sostituire nel tempo;
  • scegliere un colore della cucina abbinabile alle scocche di fabbrica. In questo caso meglio utilizzare dei colori sempre abbinabili alle scocche di fabbrica. Stosa ha 3 finiture per le scocche (Rosé, Vulcan e White), tutte allo stesso prezzo e compatibili con tutti i sistemi Stosa;
  • il montaggio. Cercate di non risparmiare su questo servizio che spesso fa la differenza nella qualità e vita media di una cucina. Acquistare una cucina economica non deve mai equivalere a soluzioni fai da te spesso dannose.

Quindi i nostri consigli su come acquistare una cucina di qualità risparmiando non riguarderanno mai l’acquisto di materiali scadenti o bassa qualità. Piuttosto vorremmo orientarvi ad un risparmio vero che sottolinea l’importanza di investire su componenti essenziali che dovrebbero durare nel tempo e tralasciare elementi potenzialmente superflui.