Ristrutturazione casa e cucina

Ristrutturare la cucina per ottenere maggiore spazio

28 maggio 2021

Spesso capita che con il passare del tempo la piccola cucina lineare che ci eravamo scelti non si adatti più alle nostre esigenze, perché la nostra famiglia si allarga o magari per il fatto che la nostra passione culinaria si è evoluta nel tempo. Ogni scusa è buona per decidere di ristrutturare la nostra cucina per ottenere maggiore spazio di manovra. In questo articolo cerchiamo di guidarvi nella ristrutturazione della vostra cucina componibile con qualche consiglio su che cosa è importante considerare prima di iniziare i lavori e come potreste attivarvi per ritagliarvi maggiore spazio.

Ristrutturare la cucina: cosa tenere in considerazione

Prima di prendere una decisione importante come quella di ristrutturare la propria cucina è bene tenere in considerazione alcuni importanti punti:

  • Avere le idee chiare. Talvolta materiali, elettrodomestici o particolari installazioni possono far lievitare notevolmente il prezzo durante la ristrutturazione. Avere quindi le idee chiare su cosa ci aspettiamo della nostra nuova cucina (maggiore spazio, design innovativo, più sicurezza) è sicuramente un’ottima idea per partire organizzati.
  • Fissa un budget. Ristrutturare la propria cucina anche se piccola può risultare piuttosto dispendioso se non si fissa un budget che non vogliamo superare. Pianificare quindi un tetto massimo realistico, che si adegui perfettamente alle nostre disponibilità è indispensabile per non avere sorprese.
  • Non dimenticare i dettagli. Ristrutturare significa ottenere un miglior risultato, guadagnare in stile e praticità, senza tralasciare i piccoli particolari.
  • Considera gli spazi. Lo spazio a disposizione è sicuramente uno degli elementi essenziali da tenere in considerazione quando decidiamo di ristrutturare la nostra cucina, soprattutto se di piccole dimensioni. Lo spazio riguarda da un lato l’ampiezza della superfice in cui si espande l’intera cucina, da un lato lo spazio tra un elettrodomestico e l’altro o tra un elemento d’arredo e un altro e dall’altro anche lo spazio aggiuntivo che vogliamo integrare.

In questo articolo cercheremo proprio di concentrarci su quest’ultimo punto, ovvero vi forniremo alcuni consigli per ottenere più spazio dalla ristrutturazione della vostra cucina.

 

Nicchia in cucina per avere più spazio

Le nicchie in cucina sono un valido accorgimento per ottenere maggiore spazio da destinare ad utensili, piatti, vassoi o elettrodomestici che non trovano collocazione altrove. Pratici e utili questi spazi aggiuntivi possono davvero fare la differenza in una cucina piccola. Nella foto a seguire mostriamo una nicchia interna realizzata sulla cucina componibile Infinity, che permette di ottenere un vano davvero funzionale in cui riporre vino, vassoi e macchinetta per il caffè.

 

Nicchia interna - modello Infinity

 

Creare le nicchie per colonne offre la possibilità di recuperare spazio, e dare un tocco leggero alla nostra composizione. Con le nicchie, infatti, si va a nascondere anche il profilo del mobile, per ridurre ingombro nella stanza.

Nella foto seguente vediamo l’inserimento in nicchia delle colonne in Fenix per il modello Infinity di Stosa. La particolarità: se lo spazio è sufficiente per ospitare più colonne (oltre alle classiche frigo e forno), si possono aggiungere anche moduli estraibili da 30 cm.

 

Nicchia per colonne - modello Infinity

 

Composizione a portale

Un’altra soluzione salvaspazio che ci sentiamo di proporvi è sicuramente quella della composizione a portale. La composizione a portale dona una struttura a cornice alla cucina e risulta essere davvero pratica soprattutto se inserita in ambienti che non dispongono di grandi spazi. La sua compattezza consente non solo di adeguarsi anche ad appartamenti con metrature ridotte ma di sfruttarne a pieno ogni singolo angolo più nascosto.

 

Composizione a portale - modello Natural

 

Composizione a portale - modello Metropolis

 

Se stai pensando di ristrutturare la tua cucina non perderti la nostra guida al Bonus mobili 2021.

 

Pensili sopralzo per ristrutturare la cucina

Concludiamo con un ultimo consiglio per dare maggiore spazio alla vostra cucina in fase di ristrutturazione: pensare all’installazione di pensili sopralzo.

I pensili sopralzo creano una superficie supplementare in uno spazio ridotto e si possono installare proprio sotto i pensili principali creando una doppia fila di mmoduli con profondità diverse (34 cm gli inferiori e 59 cm i superiori). La profondità non è l’unica caratteristica che li distingue dai classici pensili da cucina, ma anche l’altezza è diversa. I pensili sopralzo di Stosa in Rovere Nero sono alti 48 cm x 59 cm di profondità, quelli in Neolith Pietra di Luna Silk sono alti 60 cm x 34 cm di profondità. I pensili sopralzo possono essere realizzati con anta battente o con apertura a vasistas. Di seguito vediamo un’applicazione nella cucina Natural.

 

Pensili sopralzo - modello Natural

 

In questo modo non avremo soltanto un ampio spazio aggiuntivo in cui riporre i nostri piatti, bicchieri o le tazzine del caffè, ma avremo anche un modo per accedervi molto più rapido e organizzato. Potrete quindi decidere di riporvi i piatti o le pentole che utilizzate giornalmente, per averli sempre a portata di mano.

Se stai ristrutturando la tua cucina e ti sei perso i nostri precedenti articoli sulle detrazioni dai un’occhiata al Superbonus 110% prorogato fino al 2023.