Cucine Componibili

Carta da parati per cucina: stile e praticità

7 luglio 2020

Arredare una cucina in senso lato significa anche decorarla e scegliere i complementi d’arredo: è tutta questione di senso estetico e ricerca di proporzioni, funzionalità e praticità. La raccomandazione di tutti gli arredatori in cucina è quello di stare alla larga da soluzioni asettiche e monotone.

Attingete alla vostra fantasia e all’immaginazione per ravvivare le pareti della cucina: no alla pittura, no ai rivestimenti standard, no alle piastrelle. Ricorrete invece a delle buone carte da parati, in grado di soddisfare anche i gusti più ricercati.

La carta da parati in cucina, come negli altri ambienti della casa, negli ultimi decenni sembrava essere stata soppiantata da altre soluzioni (piastrelle in ceramica, vernici idrorepellenti, cementine, pannelli in resina, mattonelle in gres porcellanato).

Scopri di più su:
Piastrelle cucina
Rivestimenti cucina

 

La carta da parati in cucina oggi.

Recentemente, grazie al ricorsivo mescolarsi di elementi che la moda e il design impongono, la carta da parati per cucina è stata riabilitata in tante sue fantasie, colori e declinazioni, imponendosi come trend nella decorazione d’interni.

La carta da parati l’ha fatta da padrone per anni in ambienti come salotti e camere da letto, mentre oggi grazie all’impiego di nuove tecnologie che rendono i materiali più robusti e resistenti a umidità, usura e macchie, può essere impiegata con successo e funzionalità anche ad altre stanze come la cucina.

In cucina insomma la carta da parati viene attivamente utilizzata come elemento decorativo non secondario, per esprimere un certo stile d’arredo, completare la composizione e risultare funzionale al pari di qualsiasi altro rivestimento. Inoltre non necessariamente si deve tappezzare l’intera stanza, al contrario si può applicare la carta in una sola parete o in una parte di essa, in modo da rendere l’ambiente immediatamente ronnovato.

Carte da parati cucina Stosa: 6 collezioni.

Stosa dispone di un catalogo per le carte da parati, Stosa Wallpapers, che contiene 6 collezioni che assecondano stili diversi: pattern, geometric pattern, wall, majolica, vintage, botanic, exclusive wallpapers.

La collezione pattern è composta, lo dice il nome, da motivi ripetuti: che si tratti di composizioni geometriche, optical o linee più morbide (si veda il motivo a foglia), la collezione pattern è un grande classico della carta da parati, adatta nelle sue varie versioni sia a cucine classiche che moderne.

Le geometrie e le linee rigorose dominano nella collezione geometric pattern, dove vengono riprodotti anche i più classici mattoncini sia neri che bianchi e combinazioni di forme più adatte ad uno stile moderno ed essenziale. Sullo stesso mood si trova la collezione wall, in grado di replicare l’effetto di vere e proprie pareti.

Majolica invece è la collezione di carte da parati Stosa pensata per chi ama l’effetto materiche delle mattonelle con maioliche ma preferisce la praticità di un wallpaper all’installazione di vere e proprie mattonelle.

La collezione vintage è pensata invece per i più romantici e nostalgici che ricercano nella carta da parati per la cucina elementi che attingono al passato: art nouveau, tessuti damascati, intrecci floreali. Un gusto per il retrò recuperato da qualche anno e sempre più spesso impiegato per decorare cucine modere contemporanee.

Botanic invece è la collezione di aperta ispirazione floreale: vi si trovano texture che combinano flora tropicale, giardini rigogliosi e fantasie prese a prestito dall’immaginario e dalle poesie di Baudelarie.

A completare la rassegna di carte da parati per cucina Stosa la collezione Exclusive dedicata agli ambienti più estrosi ma al contempo eleganti, pensata per completare arredi essenziali e rigorosi, colori spesso scuri ma nuance comunque neutre e delicate.