Una tenda per cucina è un elemento d’arredo della casa spesso ingiustamente trascurato. Per questo abbiamo deciso di dedicare all’argomento un approfondimento. Le cucine sono ambienti unici, pieni di vita e attività, dove tutta la famiglia condivide momenti importanti della giornata. È evidente che nessuna delle componenti di questa stanza debba essere pertanto trascurata. Le tende per cucina non sono da meno e ignorare la loro importanza nella casa sarebbe perdere un’occasione importante per affinare l’arredo. Forse prima di leggere questo articolo non lo avevi considerato, ma anche la finestra della tua cucina può attirare l’attenzione al pari di altri componenti d’arredo, come un tavolo da cucina. La tua finestra  aveva  solo bisogno di una tenda!

Completare il look della tua finestra con tende per cucina adeguate ti permette non solo di creare una luce perfetta per ogni tipo di stile, ma migliorare cl’aspetto complessivo di cucine moderne, cucine contemporanee, cucine classiche. Una tenda da cucina può creare un legame perfetto tra l’ambiente esterno e l’arredo della tua stanza, diventando un filtro in grado di naturalizzare gli interni, conformandoli a qualsiasi tipo di vista. Come valutare la tenda migliore per la tua cucina? Ecco alcuni passi da seguire. per questi prodotti.

Tende per cucina - Stosa Malaga

Stosa Cucine Classiche – Malaga

Tende per cucina: una questione di stile

Il primo passo da compiere per decidere su quale tipo di tenda per cucina orientarsi è lo stile della tua linea cucina. La scelta delle tue nuove tende deve seguire criteri estetici ben precisi, che inevitabilmente cambiano secondo la tipologia d’arredo. Sfogliando tra i cataloghi potrai trovare tende per cucina più adeguate ai modelli di cucine moderne, prevalentemente bianche o con colori decisi in grado di staccare dalle pareti, tende più consone a cucine contemporanee e altri tipi di tende perfette per cucine classiche, cucine rustiche e cucine di legno. Decidere semplicemente in base al gusto personale non è sufficiente: la corrispondenza tra ogni elemento della tenda da cucina diventa un fattore essenziale per mantenere una coerenza stilistica all’interno dell’arredo. A cosa sarebbe servito avere investito tempo e risorse per riuscire a completare la cucina perfetta, trovare il giusto top per cucina, le maniglie più adatte, mobili per cucina e rivestimenti adeguati per poi rovinare l’effetto d’insieme con tende inadatte all’ambiente? Questo è un tipo di attenzione ancora più importante quando abbiamo a che fare con cucine componibili, dove ogni elemento dell’arredo appartiene già a una cifra stilistica perfettamente coordinata a priori da designer e professionisti dell’arredo. Un esempio pratico? Se hai deciso di arredare la tua cucina country con mobili di legno e un design che richiama la tradizione e colori caldi, sarebbe inopportuno montare tende per cucina moderne dai colori freddi o poco convenzionali.  Una cucina rustica come Stosa Maxim perderebbe parte del suo fascino senza l’aggiunta di adeguate tendine country. Lino, cotone e organza sono i tessuti di riferimento per tende pronte ad accogliere gli ospiti della cucina come un caldo abbraccio di romantica armonia.

Le famiglie in cui possiamo dividere le tende sono fondamentalmente due: le tende moderne e le tende classiche. Le tende per cucina moderne hanno solitamente colori più uniformi e sono contraddistinte da linee più marcate e decise. Questo tipo di tende devono conformarsi a mobili cucina in genere molto sobri, che fanno di semplicità e minimalismo il loro punto di forza. Le tende per cucine moderne devono seguire questo tipo di sobrietà senza scendere a compromessi con nessun tipo di orlo, ricamo o altri fronzoli ed elementi accessori. Di contro le tende da cucina classiche possono anche essere delle vere e proprie opere di fai da te, dove dettagli e di un certo grado di cura diventano un pregio che mette in luce lo stesso tipo di valore artigianale legato alla tradizione. Colori caldi e fantasie decorative in grado di richiamare linee morbide o intrecci cromatici sulla stessa gamma di colore possono dare vita ad accostamenti perfetti per ambienti con mobili da cucina in legno e top cucina ricavati in marmo o granito. Tende per cucine classiche e tende per cucine moderne sono diverse anche confrontando le loro dimensioni. Una tenda da cucina classica può essere anche molto lunga, soprattutto per impreziosire una zona living adiacente come accade nelle cucine con isola, mentre le tende per cucine moderne sono più corte e sobrie nel design.

Quale colore scegliere?

Come scegliere il colore più adeguato per la propria tenda da cucina? Una regola sempre valida per non sbagliare è quella di partire da una tinta molto definita in grado di creare un contrasto netto con le pareti della stanza. Se vogliamo che le nostre tende per cucina mettano in risalto più le finestre che l’arredo, un colore adeguato può aiutarci a enfatizzare le persiane con tinte molto decise su un modello importante ma senza fronzoli.

Tende con pattern geometrici colorati possono servire qualora le finestre della cucina non siano sufficientemente in risalto a causa di pareti con colori troppo neutri o chiari. Una tenda per cucina chiara è invece una scelta azzeccata per conferire a una stanza un aspetto più leggero e creare la sensazione di maggiore spazio e vivibilità, anche nel caso di cucine rosse. Se la cucina è troppo esposta al sole si può invece fare affidamento su tende di tessuto più pesanti con colori freddi. Colori come il grigio e certe tonalità di verde e blu sono in grado di trattenere maggiormente la luce. Se possiedi una cucina classica, ma soprattutto una cucina in legno, pensa a esaltare al massimo la sensazione di familiarità e genuinità proprio dal colore delle tue tende cucina. Nelle cucine in legno sono il rosso, il giallo e le tinte neutre come il bianco o il beige a farla da padrona, e piccole decorazioni possono ravvivare la stanza con un tocco di delicata fantasia. La prima regola da seguire rimane comunque quella di mantenere una coerenza stilistica consona al tuo arredo, rispettando i pattern di colori dei mobili cucina, dei rivestimenti e delle pareti, come spiegato nell’articolo sui “colori cucina”.

Scegli tessuti leggeri

Ebbene sì, non dipende tutto dal colore. Il tessuto di una tenda da cucina è in grado di cambiare la percezione di una stanza sia per la percezione del materiale che per la capacità di filtrare la luce alterandone intensità e colore. Se vuoi bloccare completamente la luce è opportuno scegliere colori scuri, con tessuti consistenti e pesanti. Ma attenzione: le cucine sono per natura ambienti particolarmente luminosi e ogni elemento concorre a far brillare la stanza sia come visibilità che come percezione dell’ambiente. Il tipo di tenda sbagliato può fare apparire erroneamente la cucina un luogo meno amplio o più austero del dovuto, soprattutto se si tratta di cucine piccole, con un tavolo e quattro sedie. Al contrario tende da cucina con colori vivaci e più leggere ci aiutano a far sembrare anche una cucina piccola più spaziosa e aumentare la sensazione di comfort e luminosità della stanza. Le tende da cucina fatte di tessuti leggeri hanno un altro grande vantaggio: sono molto più facili da pulire! Il tessuto di tende da cucina più leggere e ariose è meno incline ad assorbire gli odori di piatti e pietanze, tra l’altro più facili da eliminare dopo la pulizia.

Il bastone per tende adeguato

Un bastone per tende tenda da cucina è un elemento importante, e anche se di scarsa importanza per l’estetica della tenda non va trascurato. Il materiale da cui è composto il bastone per tende potrebbe non essere adeguato a una cucina. Ne è un esempio il legno, materiale molto duttile che modifica le sue caratteristiche a seconda dell’ambiente in cui si trova. Vapore e fumi dovuti alla preparazione del cibo, il cambio repentino della temperatura della stanza e la presenza di luce più intensa fanno del ferro e dell’alluminio i materiali perfetti per l’asta delle tue nuove tende per cucina, anche quando si tratta di cucine in legno.

Conclusioni

Le tende da cucina non sono un elemento indispensabile per la funzionalità della stanza, ma possono contribuire a dare un tocco di eleganza, calore e armonia in grado di impreziosire l’ambiente, conferendo unicità e personalità alla tua cucina. Puoi fare a meno di una tenda per cucina? Esistono dei casi in cui dovresti rinunciarci, ad esempio se le tende si trovassero troppo vicine all’area di cottura e rappresero un potenziale pericolo. Se nella cucina entra troppa luce e proteggersi dai raggi del sole dovesse diventare una priorità puoi invece optare per soluzioni alternative come le tende a rullo, più sicure anche vicino a fornelli o altre fonti di calore.

Tende per cucina: Stosa Cucine Contemporanee - Maxim

Stosa Cucine Contemporanee – Maxim

*** Aggiornamento: come montare le tende per cucina?

Montare le tende per cucina è molto facile. I pochi strumenti che ti occorrono probabilmente li hai già in casa o sono facilmente reperibili da un vicino. Gli unici prodotti che dovrai acquistare sono appunto le tende (ovviamente) e un bastone regolabile su cui montarle. Una volta che le tende per cucina sono state lavate e stirate ti occorreranno solo un paio di minuti. Anche se è vero che puoi farcela da sola avere l’aiuto di un amico o un familiare faciliterebbe le cose e potrebbe aiutarti a terminare più in fretta. Un bastone per tende regolabile rende il lavoro più preciso e meno improvvisato. Non trascurare questa parte del lavoro: una tenda storta è facile da notare in cucina.

Le confezioni di bastoni per tende regolabili in genere contengono staffe e viti. Conviene acquistare bastoni con staffe di metallo: sono più facili da pulire, non assorbono l’umidità e il grasso della cucina, come capita ad esempio con i bastoni in legno. Le staffe vanno avvitate sopra il telaio nella parte superiore della finestra in corrispondenza degli angoli. Assicurati che le staffe siano a livello l’una con l’altra per posizionare correttamente l’asta e appenderla. Non occorre molta forza per avvitare le viti nel telaio, può bastare anche un cacciavite. È il turno delle tende. Estrai, lava e stira con cura le tende per cucina finché diventano piatte e nitide, poi appendile. Mi raccomando: ricordati sempre di leggere istruzioni e avvertenze per capire come lavar al meglio le tende senza rovinarle. Se è possibile ti consigliamo di preferire tende da cucina lavabili in lavatrice. Sono molto più pratiche: ricorda che ti troverai a lavarle molto più spesso che ogni altra tenda della casa. Il passo successivo è quello di far scivolare l’estremità di uno dei bastoni da cucina all’interno dei manicotti di tessuto. Mi raccomando: prima di appendere i bastoni assicurati che il lato delle tende sia rivolto dalla parte giusta! Per finire inserisci le estremità dell’asta nel gancio delle staffe. A questo punto non vi rimane che aggiustare le tende per cucina e ammirare il risultato.