Il tavolo da cucina è uno degli elementi di arredo più importanti all’interno di un’abitazione: non solo perché completa e rifinisce l’ambiente più vissuto della casa, ma perché è il mobile che più viene utilizzato, per scopi diversi e da tutti i componenti della famiglia; è dunque un elemento di servizio.

Il tavolo da cucina, infatti, oltre a essere l’oggetto attorno al quale si riuniscono famigliari e amici in occasione dei pasti, è anche una postazione che viene utilizzata per lo studio, il lavoro, le merende, le attività coi bambini, la preparazione di ricette e come appoggio per svariate azioni quotidiane.

Oggi, sia per esigenze di spazio sia per scelte di stile, sempre più l’ambiente cucina non è separato dal living: spesso si sceglie di avere un angolo cottura che si affaccia direttamente sulla zona giorno e di conseguenza il tavolo diventa elemento di trait d’union tra la zona più operativa della casa e quella che invece è più demandata a ospitare momenti di relax e convivialità.

 

Come scegliere il tavolo da cucina?

Molti sono gli aspetti che dobbiamo prendere in considerazione: posizione all’interno della stanza, materiale, dimensioni, forma e stile.

Dove posizionare il tavolo da cucina

La prima cosa da fare è individuare dove collocare il tavolo, quanto spazio occupare e quanti sono i componenti della famiglia che lo utilizzeranno durante i pasti.

Il tavolo da cucina deve essere posizionato in modo da non essere di intralcio al passaggio, eventualmente considerando che in occasione dei pasti può essere spostato a centro stanza.

Il tavolo da cucina: qual è il materiale migliore?

Proprio perché la cucina è un ambiente molto dinamico e sfruttato quotidianamente, l’aspetto funzionale del tavolo diventa il primo di cui tenere conto: dovremo dunque dare prioritaria importanza alla scelta del materiale che deve essere resistente a macchie e graffi e mantenere inalterato il suo aspetto nel tempo.

Sarà opportuno quindi optare per legno, laminato, resina, acciaio o scegliere uno dei materiali di nuova generazione che Stosa Cucine propone, come il FENIX NTM®, realizzato con una resina termoplastica di ultima generazione che si auto-ripara grazie all’utilizzo della nanotecnologia applicata.

Il tavolo da cucina della linea Wood è invece un esempio di come mixare diversi materiali: mantenendo la cornice di legno, il top può essere personalizzato con una delle finiture a scelta tra quelle della gamma.

tavolo-INDUSTRIAL
Tavolo industrial

Tavolo_Cross_blog
Tavolo Cross

Come scegliere dimensioni e forma?

Dimensioni e forma dipendono essenzialmente dalla quantità di spazio che possiamo occupare. Considerando che ciascun commensale deve avere a disposizione 60 cm in larghezza, dovremo cercare di far incontrare questa esigenza di comodità con l’ampiezza dell’ambiente.

Se la stanza è spaziosa la scelta sarà molto semplice: potremo liberamente scegliere anche un tavolo rotondo o un ampio tavolo quadrato senza preoccuparci eccessivamente dell’ingombro.

Dovremo invece fare grande attenzione se lo spazio in cui inserire il tavolo da cucina è ridotto: sarà ottima cosa preferire forme semplici e lineari, spessori sottili di piano e gambe, in modo che l’aspetto del tavolo sia slanciato e leggero o scegliere prodotti dalla grandezza modulabile.

La regola che vale è comunque una sola: cucina piccola tavolo piccolo, cucina grande tavolo grande.

Partendo dalle esigenze del consumatore di oggi, la ricerca tecnologica di Stosa Cucine ha concepito una serie di soluzioni funzionali e pratiche, capaci di adattarsi alle diverse necessità del vivere l’ambiente cucina.

Stosa Cucine propone una vastissima scelta di tavoli allungabili che hanno dimensioni contenute in partenza e che, all’occorrenza possono essere adattati alle necessità. Si tratta della soluzione ideale per spazi piccoli e nel caso di famiglie numerose o quando si hanno ospiti a cena, in quanto durante il giorno il tavolo da cucina può essere tenuto chiuso, per poi essere opportunamente allungato.

Prima di acquistarlo, meglio calcolarne la lunghezza una volta aperto e verificare che all’interno della stanza lasci lo spazio minimo necessario per muoversi.

Nel caso in cui l’area della casa adibita a cucina sia ristretta, spesso si decide di unirla alla zona living: in questa situazione eventuali problemi di spazio per tavoli sia fissi che allungabili vengono risolti e il tavolo diventa un elemento di arredo che unisce una zona più funzionale a una più accogliente.

Tavolo_Shangai_1_blog
Tavolo Shangai

 

Altra soluzione che può essere presa in considerazione è costituita dalle consolle.

La consolle è un piccolo tavolo di forma rettangolare la cui caratteristica principale è la possibilità di essere modulato: da chiusa occupa poco spazio e può essere utile come mobile di ingresso o piccolo appoggio in cucina, mentre aperta può raggiungere grandi dimensioni fino anche a superare i 3m, con apertura a libro o fornita di prolunghe aggiuntive.

Le consolle sono pratiche e consentono il recupero degli spazi nel momento in cui il tavolo non serve.

 

Mantova Consolle

Mantova-consolle-1
Mantova-consolle2
Mantova-consolle 3

Le proposte di Stosa: il tavolo estraibile e il tavolo amico

La vera rivoluzione è il TAVOLO ESTRAIBILE, una soluzione geniale che Stosa Cucine propone per risolvere i problemi di spazio in cucina.

Dall’interno della base da 90 cm a due cestoni è possibile estrarre un tavolo da cucina vero e proprio e, quando non serve più, rimetterlo al suo posto.

È il risultato della ricerca innovativa di Stosa: un meccanismo perfetto che senza fatica permette di avere un piano aggiuntivo di appoggio o, all’occorrenza, un vero e proprio tavolo per pranzare o cenare, per poi richiudersi e liberare lo spazio da qualsiasi ingombro.

Il tavolo estraibile di Stosa consente di lasciare a vista solo la zona operativa della cucina ed è perfetto in locali lunghi e stretti o in cucine piccole.

I designer di Stosa hanno studiato un arredo che si pone a metà tra snack, tavolo e base di supporto: il TAVOLO AMICO.

Dotato di una gamba che termina con una ruota e fissato al top cucina, il tavolo può essere posizionato dove serve, muovendosi intorno al perno.

Il tavolo amico è un’idea originale che permette di utilizzare il tavolo per mangiare o, affiancato al piano di lavoro, come supporto per pietanze e utensili.

Nessun tavolo da cucina: alternative possibili

Un’altra possibilità ci viene offerta dai piani snack che vengono inseriti in appoggio al top cucina e possono avere molteplici forme, da quella rettangolare più tradizionale a quelle più originali, come quella pentagonale suggerita da Stosa Cucine.

Rewind

Alevè

Se la geometria degli spazi lo consente, si può rinunciare al tavolo in cucina e optare per un piano penisola che completi la zona attrezzata.

Le proposte di Stosa Cucine sono davvero tante e diverse: numerosissimi i materiali dei top, così come le basi di sostegno, per andare incontro ai diversi stili e ai diversi gusti.

Infinity

Life

Le scelte di stile

Per quanto riguarda lo stile, ovviamente si tratta di una scelta personale che andrà incontro al mood dell’arredamento dell’intera abitazione, sebbene la cucina possa rimanere un ambiente con caratteristiche a sé stanti: si tratta infatti di una zona in cui la funzionalità e la praticità sono essenziali. In cucina sono indispensabili igiene e comodità, è necessario avere utensili e cibo a portata di mano, piani di lavoro resistenti e facili da pulire ed elettrodomestici performanti.

Infine è errato pensare che la tecnologia e l’innovazione siano applicabili solo agli arredi moderni.

Stosa Cucine all’interno della gamma di tavoli allungabili che offre ai suoi clienti, mette a disposizione anche arredi di stile più classico, come il tavolo Roma o il tavolo Ancona.

In questo modo potremo soddisfare il bisogno di una superficie più ampia per una cena con molti ospiti, anche se il nostro gusto privilegia una cucina dal sapore più tradizionale.

Ancona_tavolo 1
Ancona_tavolo 2
Ancona_tavolo 3