Sembra facile dire “bianco”….

 

Il Total White è un trend che negli ultimi anni ha certamente riscosso un grande successo: si è assistito a tutte le possibili declinazioni di questa tendenza, nell’architettura, nell’arredamento, nell’oggettistica, nei rivestimenti e nei tessuti.

Vero è che utilizzare il bianco in tutta la casa richiede attenzione ed esperienza, in quanto è facilissimo ottenere come risultato un ambiente freddo e asettico.

Inoltre quando si parla di bianco in realtà ci si inoltra in un universo composto da decine e decine di sfumature che spaziano dalle tonalità vicine ai grigi ghiaccio per arrivare quelle più calde che evolvono poi nelle tonalità crema e beige.

Quindi il bianco non è un unico colore, e questo è un aspetto fondamentale da tenere in considerazione quando ci si accinge a scegliere arredi e finiture.

Si tratta comunque di un colore che, a prescindere dalle sue gradazioni, ha grandi poteri: dilata lo spazio, regalando ampiezza visiva anche agli spazi più ristretti; riflette la luce, illuminando a sua volta lo spazio circostante in modo naturale, è una base ideale per qualsiasi stile e, infine, non passa mai di moda.

La scelta di  una cucina bianca è quindi la più diffusa.

 

Il bianco secondo il Feng Shui

 

Il Feng Shui è una pratica di tradizione molto antica, di oltre cinquemila anni, di origine cinese e tibetana, che sostiene che l’armonia dell’uomo dipenda dall’equilibrio dei due principi del tutto, lo Yin e lo Yang, due forze contrapposte che dominano l’universo.

Secondo questa disciplina, la disposizione dell’abitazione, delle stanze e degli arredi, così come i colori che li caratterizzano, devono rispondere a precise regole, allo scopo di armonizzare forme, funzioni e cromie, favorire il fluire delle strutture energetiche e creare un ambiente sereno che massimizzi il benessere di coloro che lo abitano.

Il colore bianco rientra nello Yang e viene ritenuto adatto agli spazi in cui si svolgono attività di tipo dinamico: richiama infatti l’energia del giorno, solitamente dedicato al lavoro o allo svolgimento delle faccende domestiche, alle commissioni o/e agli spostamenti.

Risulta dunque un colore assolutamente adatto a vestire gli arredi in cucina, cuore della casa, ambiente all’interno del quale ci si dedica alla preparazione e al consumo dei cibi, ma anche allo studio, al lavoro, alla conversazione e a tutta una serie di piccole attività che richiedono l’utilizzo di un solido piano di appoggio e/o di un lavandino.

 

Una cucina bianca? Assolutamente sì!

 

 Si può quindi affermare che scegliere una cucina bianca permette di sfruttare tutti i vantaggi che il colore neutro per eccellenza è in grado di offrire.

Si aggiungano ai plus estetici quelli funzionali: una cucina bianca è semplicissima da pulire. Che la finitura sia lucida o opaca, le macchie si vedono subito e sono semplici da eliminare, mentre le ditate non si notano quasi per niente.

Inoltre, una cucina bianca si rivela come base ideale per qualsiasi stile si scelga per l’arredamento dell’intera abitazione, a maggior ragione se si opta per una cucina moderna, magari senza maniglie, dalle linee rigorose e asciutte.

Se non si è infatti sicuri di propendere per uno stile nordico, o shabby chic o anche provenzale o rustico, sarà opportuno orientarsi verso un arredo minimal che rimanga al di fuori delle mode passeggere e si presti poi a essere personalizzato con complementi e accessori.

Se, invece, il colore bianco in qualche modo può spaventare perché si teme che l’ambiente risulti freddo, una considerazione prima di tutte deve essere fatta: bisogna anzi tutto verificare l’esposizione della stanza. Il bianco riflette la luce e sarà dunque necessario prestare una particolare attenzione alla tonalità da scegliere.

Se per esempio in una stanza la luce naturale proviene da sud, ed è quindi molto intensa, sarà preferibile orientarsi su una tonalità di bianco che attenui il riflesso; al contrario se lo spazio cucina è orientato a nord, il bianco delle ante dovrà riflettere la luce in modo da conferire maggiore luminosità allo spazio.

 

Alternative al Total White

 

Numerose sono le possibilità se si desidera che il bianco sia il colore predominante, ma non l’unico.

Gli inserti di altri materiali come ad esempio il legno, o un top con un colore a contrasto, permettono di ottenere ugualmente un risultato pulito e minimal, ma l’utilizzo di materiali naturali e/o colori in abbinamento, consente di scaldare e smorzare il rigore del risultato finale.

Una cucina realizzata accostando le tonalità naturali del legno alla basicità del bianco, è raffinata ed elegante, ma allo stesso tempo mantiene un aspetto accogliente.

Anche l’inserimento di vani a giorno colorati o l’alternanza con ante di colore diverso crea giochi cromatici di impatto estetico interessante e personalizzato.

Rimane poi sempre la possibilità di utilizzare il legno per l’intero arredo dello spazio cucina, ma in una finitura bianca, che lascia intatto il fascino del materiale naturale per eccellenza con le sue venature e i suoi nodi.

Vediamo di seguito alcune delle interpretazioni di Stosa delle cucine bianche: come sempre la raffinatezza del design che contraddistingue le proposte di Stosa Cucine sa incontrare i gusti dei suoi consumatori, da quelli più moderni a quelli più rustici.

Ne risultano prodotti all’avanguardia nelle forme e nei volumi, o rivisitazioni in chiave innovativa di stili più classici: questa capacità di essere flessibili e di dare risposta a molteplici esigenze estetiche e funzionali, fa di Stosa “un’amica speciale”.

 

INFINITY DIAGONAL

INFINITY-DIAGONAL_web

Basi in Pet Bianco Opaco; Colonne e Piano Snack in Rovere Nodato; pensili nelle finiture Pet Bianco opaco e Lucido con inserimento di vani a giorno in metallo Peltro; Sistema di apertura gola scavata e maniglia Diagonal con finitura Titanio; zoccolo in finitura Titanio; Top e schienale in Fenix Grigio Efeso.

INFINITY-DIAGONAL_web2

Basi e colonne in Palomino Bianco; pensili in Pet Bianco Opaco; elementi a giorno in metallo laccato Corda Opaco; sistema apertura con gola scavata e maniglia Diagonal in finitura Titanio; zoccolo in finitura Titanio; top e schienale Bianco neve.

 

 

MAYA

Basi, pensili e colonne da 30 in Supermatt Bianco Puro opaco; colonne, pensili e cassetti in Noce Platin.

Basi, pensili e colonne in Noce Diamond; elementi a giorno in metallo colore Verde Oliva opaco; elementi Jolly Evo con inserti in finitura Noce Diamond.

 

 

REPLAY

Basi e pensili in polimerico liscio Bianco Opaco; colonne in polimerico liscio Bianco Opaco, in polimerico Glamour Lux Papaya lucido e Avocado lucido; elementi a giorno in metallo laccato Verde Oliva Opaco; gola piatta e zoccolo in laccato Verde Oliva Opaco; top e alzatina in Fenix Bianco Malè.

 

 

REWIND

Basi e colonne in polimerico Bianco Opaco; pensili in polimerico Bianco Opaco (modello Replay); vani a giorno in metallo laccato Bianco Opaco; piano in laminato Rovere Wafer spessore 4 cm e pannello polimerico Bianco Opaco; piano pentagonale in appoggio in laminato Rovere Wafer spessore 4 cm con gambone in vetro; zoccolo in PVC Bianco Opaco.

 

 

VIRGINIA

Basi colore Perla e Jersey; colonne e pensili color Perla; top e isola marmo Bianco Carrara; top credenza e piano snack in laminato Wafer;  maniglia MPVB Antracite.

 

YORK

Basi in Rovere Calce; colonne e pensili Rovere Bianco Artic; Top in finitura laminato bianco neve; elementi a giorno in lamiera laccata bianca con schienali e ripiani in rovere calce. metallo bianco.