NOVEMBRE

 

La Spagna accoglie la fantasia dello chef di Stosa Cucine che per il mese di novembre propone dei classici panini iberici farciti con il rinomato prosciutto serrano e accompagnati da tortillas realizzate con patate italiane di Avezzano e dalla tipica zuppa spagnola salmorejo.

Il jamon serrano

Il jamon serrano è proposto in molteplici qualità che si differenziano in base al tempo e al procedimento di stagionatura (in cantina, riserva o gran riserva): il termine serrano si riferisce, in particolare, al fatto che il prosciutto viene sottoposto a un processo di asciugatura in un clima freddo e asciutto, come quello che si può trovare in montagna.

Si tratta di una specialità tradizionale garantita (STG), caratterizzata da fettine il cui colore varia dal rosa al rosso porpora nella parte magra e dal sapore delicatamente aromatico e poco salato.

La tortilla

La tortilla è una frittata di patate, che lo chef di Stosa arricchisce con il sapore inconfondibile del tubero a pasta gialla di Avezzano. La patata di Avezzano si distingue per la polpa consistente e poco acquosa che permette al calore di cuocerla in modo uniforme.

Il salmorejo

A completamento lo chef abbina la tipica zuppa fredda spagnola, il salmorejo, una vellutata dalla consistenza simile a quella di un purè, servita con l’aggiunta di spicchi di uovo sodo e tocchetti di jamon serrano.

Scopriamo ora come lo chef di Stosa ha saputo esaltare il sapore della tortilla con un tocco di made in Italy, che sempre dona valore ad ogni preparazione.

 

INGREDIENTI PER 6 PERSONE:

Per i bocadillos:

  • 6 panini medi croccanti
  • 18 fette di jamon serrano tagliate sottili

 

Per la tortilla:

  • 4 patate medie di Avezzano
  • 4 uova
  • 1 cipolla media
  • 250gr di olio extravergine d’oliva – sale
  • sale qb

 

Per il salmorejo

  • kg 1,2 di pomodori perini
  • 375 ml di acqua
  • 300 gr di pane raffermo
  • 1 spicchio d’aglio
  • sale e pepe qb
  • olio evo qb
  • 3 uova
  • 3 fette spesse di jamon serrano

 

PREPARAZIONE

Per i bocadillos:

Tagliare i panini a metà e farcirli con 3 fette di prosciutto ciascuno.

 

Per la tortilla:

Dopo aver sbucciato, lavato e asciugato le patate, tagliarle a fettine sottili.

Versare l’olio sul fondo di una padella e riporre le fettine di patate iniziando a cuocere a temperatura media.

Tritare finemente la cipolla e aggiungerla alle patate, procedendo con la frittura lentamente. Continuare la cottura per 10 minuti, quindi scolare l’olio e tenerlo da parte.

Sbattere le uova in una ciotola con un pizzico di sale e unire le patate con le cipolle, riponendo poi il tutto nuovamente nella padella con un po’ dell’olio scolato.

Cuocere a fuoco lento con il coperchio per circa 10 minuti

Quindi girare la frittata e tenerla sul fuoco fino a quando non sarà dorata su entrambi i lati.

 

Per il salmorejo:

Privare il pane raffermo della crosta, tagliarlo a cubetti, e lasciarlo in ammollo nell’acqua in una ciotola per circa 30 minuti.

Spelare i pomodori, tagliarli a cubetti e metterli nel mixer unitamente allo spicchio d’aglio e al pane ammollato e non strizzato; ridurre quindi tutto a una purea.

Aggiungere 75ml di olio evo, sale, pepe e amalgamare bene fino a ottenere una vellutata cremosa e densa. Coprire con la pellicola e far riposare in frigorifero per almeno 2 ore prima di servire.

Prima di gustarlo, guarnirlo con fettine di uova sode e striscioline di prosciutto, aggiungendo un filo d’olio evo.