Per chi si accinge ad arredare una nuova casa o a rinnovare spazi già esistenti, scegliere la cucina perfetta non è mai semplice. In particolare, ci si pone sempre la domanda se sia meglio propendere per una cucina su misura o per una cucina componibile. Un dilemma molto comune che ci mette di fronte a un bivio: è più opportuno optare per una realizzazione artigianale, costruita su misura per le nostre esigenze, oppure per una produzione industriale pratica, moderna e presto pronta all’uso?

Produttori di cucine componibili Made in Italy per eccellenza, noi di Stosa Cucine vi accompagneremo alla scoperta delle differenze tra queste due tipologie di cucine. Sia le cucine su misura che le cucine componibili infatti presentano numerosi vantaggi di cui dovete assolutamente tener conto in fase di acquisto. Del resto, la cucina è il cuore pulsante della casa, la stanza che detta lo stile dell’arredamento di tutta la nostra abitazione. Cucine su misura vs cucine componibili: scopriamone tutte le caratteristiche per capire quale si avvicina di più alle nostre richieste.

Cucine su misura: punti di forza e punti di debolezza

Personalizzazione, ottimizzazione degli spazi, facilità di riparazione. Sono essenzialmente questi i vantaggi di una cucina su misura, e se ci pensiamo bene sono 3 fattori considerevoli che possono influenzarci nella scelta di una cucina.

Le cucine su misura sono da sempre sinonimo di artigianalità e qualità. Grazie al lavoro esperto di falegnami e artigiani, in una cucina su misura le dimensioni e le forme non hanno più limitazioni. Spesso infatti è necessario fare i conti con spazi non sempre ampi, e la cucina deve contenere tantissimi mobili, il piano cottura, elettrodomestici e oggetti, oltre che essere un luogo accogliente per la condivisione dei momenti familiari. Ovviamente, è necessario affidarsi ad esperti di progettazione per poter essere sicuri non solo di sfruttare tutti i centimetri a disposizione ma anche di realizzare ambienti attuali e tecnologicamente innovativi con soluzioni all’avanguardia, soprattutto per una cucina su misura piccola.

La personalizzazione di una cucina su misura non riguarda unicamente le dimensioni e la disposizione di mobili da cucina ed elettrodomestici. Esiste anche una grande quantità di materiali tra cui poter scegliere per rendere unica la propria cucina su misura. Laminati, gres porcellanati, resine, lacche, solid surface e così via: grazie alle loro combinazioni è possibile ottenere uno stile irripetibile e originale. Si privilegia quindi la creatività del modello e la totale facoltà di scelta del materiale si concretizza inoltre nella possibilità di adottare soluzioni diverse anche dal punto di vista della sua qualità: è quindi possibile scegliere materiali per i rivestimenti della cucina più o meno pregiati e più o meno costosi all’interno di un’ampia gamma.

Altro elemento da considerare tra i plus di scegliere una cucina su misura è che quasi tutti i prodotti per i rivestimenti, le strutture (mobili, pensili, armadiature…) e le attrezzature (cestelli, cerniere, comandi…) restano per lungo tempo in produzione. In questo modo, sarà più facile reperirli qualora decidessimo di rinnovare o modificare quelli che abbiamo scelto durante la progettazione della nostra cucina su misura.

La scelta di una cucina su misura comporta però anche numerosi contro. Tra gli svantaggi di una cucina su misura sicuramente c’è il prezzo: quanto costa una cucina su misura? Bisogna infatti mettere in preventivo una spesa che comprenda, oltre ai materiali, anche l’impiego di uno o più professionisti con esperienza, dal progettista all’artigiano. La ricerca dell’originalità porta con molta probabilità a un aumento dei costi di realizzazione. Solitamente, i materiali di nicchia, tecnologici, o comunque rari e belli, hanno prezzi più elevati. Non ultimo, va considerato il tempo di consegna. Dalla progettazione alla realizzazione di una cucina su misura complessa possono trascorrere tempi molto lunghi. Un progetto personalizzato comporta la realizzazione di diverse bozze e proposte, prima di  giungere alla decisione finale. Nonostante questi punti di debolezza, la cucina su misura è decisamente una valida scelta se abbiamo bisogno di sfruttare tutti gli spazi disponibili e se vogliamo rifarci a un design esclusivo e ad arredamenti su misura.

Se devi far fronte a spazi limitati potrebbe interessarti anche il nostro articolo Cucine piccole, 5 modi per renderle più grandi

Leggi anche l’articolo su Pensili cucina e come ottimizzare gli spazi.

I vantaggi delle cucine componibili

Ai nostri giorni, le scelte di arredamento contemporanee per ogni ambiente puntano sempre di più a raggiungere un accattivante compromesso tra eleganza e funzionalità, che sia in grado di realizzare, al tempo stesso, un ottimo rapporto tra qualità e prezzo.

Ciò diventa assolutamente cruciale quando il design da progettare è quello della cucina, visto che è proprio qui che la famiglia si riunisce per i pasti della giornata, riceve gli amici, organizza i pranzi di Natale. Ecco dunque perché agli arredi di questo ambiente si richiede di essere comodi e pratici, oltre che esteticamente gradevoli, dato che il più delle volte la cucina è aperta sulla zona living, creando così uno spazio unico.

E’ proprio per ovviare a tutte le problematiche di misure cucina, dimensioni, stile e vincoli impiantistici che ci viene in aiuto l’industria di settore che produce cucine componibili, adattabili a ogni ambiente, in varie misure e finiture, rispettando delle dimensioni di base che permettono l’alloggio di elettrodomestici da incasso e l’inserimento di accessori ormai indispensabili in una cucina moderna. Una soluzione che porta con sé numerosi vantaggi che risultano fondamentali in fase di decisione.

I punti di forza di una cucina componibile sono svariati. Andiamoli a scoprire:

  • design contemporaneo: per valorizzare il proprio brand, sono sempre di più le top aziende produttrici di cucine che incaricano architetti e interior designer di fama internazionale, affinché realizzino modelli sempre più accattivanti e di tendenza. Per il cliente questo è traducibile in nessun costo di progettazione e in un’ampia scelta di materiali e colori nuovi. Infatti, i cataloghi delle cucine componibili sono aggiornati molto di frequente e i nuovi modelli sono consultabili online e visibili in esposizione negli showroom;
  • facilità di montaggio: essendo standardizzate, le predisposizioni ad allacci, collegamenti meccanici e brevetti appositi, rendono il montaggio semplice l’installazione anche a personale non specializzato;
  • pronta consegna: i tempi di consegna, a meno che per particolari eccezioni, di una cucina componibile non sono mai lunghi e la disponibilità è quasi sempre immediata. Tra i modelli già disponibili in magazzino e quelli che richiedono soluzioni più complesse, la fornitura solitamente avviene nell’arco di 30-60 giorni lavorativi;
  • prezzi concorrenziali: uno dei motivi per cui solitamente si propende per una cucina componibile è in primo luogo economico. Visto che nascono da una produzione di tipo industriale, e che la forte concorrenza nel settore dell’arredamento spinge le grandi aziende produttrici di cucine a realizzare modelli con materiali sempre meno costosi, i prezzi delle cucine componibili possono raggiungere anche cifre abbordabili, fattore che spesso incentiva nella scelta giovani coppie o famiglie.

Insomma, oggi è sempre più comune riuscire a realizzare composizioni personalizzate anche utilizzando elementi di serie, grazie alla modularità, alla grande varietà di misure e dimensioni a disposizione, ricorrendo solo in minima parte a pezzi fuori standard. La scelta di una cucina componibile piuttosto che di una cucina su misura, che sia una cucina classica o una cucina moderna, si rivela ottimale per convenienza, componibilità, innovazione estetica e tecnologica e praticità di montaggio e di manutenzione. Grazie a una produzione di tipo industriale infatti, materiali e tecnologie utilizzati per le cucine componibili sono dei più innovativi, e sicuramente più economici di quelli proposti per le cucine su misure. Anche il design è più moderno e funzionale, essendo le aziende di cucine molto attente alle tendenze dell’arredamento contemporaneo.

Se sei ancora indeciso scopri tutti i nostri consigli per arredare le cucine componibili.

Cucine componibili moderne: adattabilità ed esaltazione degli spazi

Le cucine moderne si basano oggi su una modularità che le fa adattare a qualsiasi spazio. La vasta gamma di scelta dei vari elementi che costituiscono una cucina componibile fa sì che le cucine siano ormai tutte praticamente su misura. Le cucine moderne componibili possono rivelarsi estremamente versatili e personalizzate: sono concepite con lo scopo di adeguarsi alle dimensioni di qualunque ambiente, esaltando al massimo le potenzialità di un open space e ottimizzando il più possibile quelle di vani di ampiezza molto più limitata con mobiletti da cucina e scaffali salvaspazio, oltre che cassetti, pensili e ripiani a scomparsa.

Quando progettiamo il design di una cucina, noi di Stosa, che da oltre 50 anni produciamo solo cucine di qualità Made in Italy, abbiamo in mente di creare la cucina dei vostri desideri, con abbinamenti originali e innovazioni tecnologiche per rispondere a tutte le esigenze di ogni famiglia. Proprio come fa la cucina Infinity, un sistema versatile che propone uno spazio giovane e creativo in cui tutto è in movimento. Un carattere inconfondibile, con finiture che spaziano dalle venature tipiche del legno ai laccati, tra materiali di ieri e di oggi che si fondono in una lineare e unica armonia d’arredo. Minimal o colorata, al naturale o di design, in un open space o in un ambiente dedicato, sono infiniti i mondi in cui questa cucina può essere interpretata, partendo proprio dalla tipologia di location in cui può essere inserita.

Anche il modello di cucina Replay è nato per soddisfare tutti i gusti, con le sue molteplici proposte cromatiche e funzionali: dieci portate principali molto variegate per esprimere dieci stili diversi di cucina. Tante soluzioni per ambienti di design, in cui cucina e living sono parte di un unico progetto coordinato: una collezione che non pone limiti alla creatività per l’arredamento della cucina.

Cucina componibile modello Infinity - Stosa Cucine
Cucina componibile modello Infinity - Stosa Cucine
Cucina componibile modello Replay - Stosa Cucine
Cucina componibile modello Replay - Stosa Cucine

Cucine a isola componibili: tendenza e funzionalità

Soluzione particolarmente in voga negli ultimi anni è anche la cucina a isola o penisola. In questa sua caratteristica versione, la cucina diventa ancora più duttile, mettendo a disposizione dei suoi utenti l’opzione più idonea a valorizzare appieno la metratura di ogni abitazione. Ideale per delimitare gli spazi di una zona living molto ampia, l’installazione di una penisola offrirà prestazioni interessanti anche in ambienti più ristretti, offrendo un piano di lavoro spazioso e corredato, secondo le esigenze, da piani cottura, lavandini e ulteriori basi di appoggio. A seconda delle necessità e dell’estetica della cucina, si potrà optare per l’installazione di superfici più squadrate o arrotondate, lineari o dinamiche.

E’ quello che fa City, la cucina Stosa che interpreta il design del passato in chiave contemporanea, per uno stile non convenzionale e creativo. Un’estetica solida e decisa, una cucina capace di offrire interessanti sensazioni tattili e visive. Superfici irregolari in rovere jeans, rovere brizzo, rovere bianco o sabbia abbinate ad arredi in metallo e lamiera, finiture inedite come cemento lavagna che evocano atmosfere industrial style. Un progetto di cucine in continuo aggiornamento, con soluzioni flessibili come il tavolo “Amico” estraibile girevole che compare, riappare e ruota, studiato per aumentare la superficie operativa della cucina, dilatando lo spazio.

Potrebbe interessarti anche cucine con penisola: perché sceglierle e l’approfondimento sulle cucine con isola.