Tavoli e sedie da cucina sono elementi fondamentali per progettare il tuo arredo. Sono tanti i fattori che entrano in gioco nella ricerca di buone sedie e un buon tavolo per la cucina. In commercio esistono sedie moderne, sedie classiche, sedie contemporanee, e diversi tipi di soluzioni abbinate a precise proposte di modelli di cucine componibili, con tavoli da cucina dello stesso stile. Tuttavia sono passati i tempi in cui la scelta di tavolo e sedie per la cucina era strettamente legata a imprescindibili accostamenti coordinati. Ora più che mai anche una cucina componibile offre la possibilità di abbinare sedie e tavoli con accostamenti molto più liberi e fantasiosi rispetto alla tradizione. Siamo anche lontani dal periodo in cui alla cucina veniva immancabilmente legata l’immagine di sedie in legno di stampo prettamente classico o country: faggio e frassino hanno lasciato spazio a materiali più innovativi. Oggi puoi trovare sedie da cucina con strutture in metallo o alluminio e rivestimenti per sedie cucina realizzati in eco pelle, cuoio, pvc. metacrilato, propilene, multistrato e policarbonato sono ormai di uso comune quando si parla di sedie e arredamento.

Le sedie da cucina sono diventate per designer di accessori e mobili d’arredo un’occasione per sfoggiare appieno la loro creatività. È possibile giocare maggiormente su materiali, linee, finiture, facendo di dimensioni, comfort ed ergonomia i veri punti di forza di una sedia di qualità. Come scegliere tavoli e sedi da cucina migliori? Puntiamo sulla scelta della sedia da cucina, prestando attenzione alle seguenti caratteristiche.

Il design della sedia

Come anticipato, una delle tendenze del momento è di non essere troppo rigidi e formali quando si tratta di abbinare tavoli da cucina a sedie. Non è più così improbabile trovare accostamenti di sedie moderne con tavoli da cucina classici o sedie in legno all’interno di cucine moderne, soprattutto tra chi si diletta di design d’interni. Il segreto è di trovare elementi comuni nel design di tavoli e sedie da cucina per riuscire a legare tra di loro anche stili apparentemente distanti. Il vero talento di chi si è preso cura dell’arredo sarà di riuscire a trovare i mobili cucina più appropriati: una vera e propria sfida! Un trucco che aiuta a capire se la sedia cucina di cui ci siamo innamorati è veramente quella che stiamo cercando è quello di osservare bene le sue gambe e lo schienale di appoggio, accertandosi che possano avere elementi in comune con quelli del tavolo da cucina.

Un altro consiglio è di trovare elementi cromatici o grafici affini allo stile del tavolo nei rivestimenti delle sedie da cucina. Se il top per cucina ad esempio è quadrato o rettangolare, cerca delle sedie che possano richiamare la stessa forma. Non occorre più che il taglio di una sedia da cucina sia definito da linee morbide per garantirne praticità e comfort: materiali ed ergonomia sono i nuovi assi nella manica dei designer d’arredo per progettare nuove sedie cucina dalle forme più disparate senza rinunciare all’usabilità.Se invece preferisci non avere troppi pensieri per arredare la tua cucina componibile e sei alla ricerca di cucine economiche puoi acquistare una delle proposte di Stosa. Potrai avvantaggiarti della guida di veri e propri esperti e riuscirai a risparmiare sulle sedie cucina a un prezzo più vantaggioso rispetto ad averle acquistate separatamente.

Sedie da cucina: City Stosa
Tra le cucine moderne, la cucina componibile City di Stosa cerca di fare rivivere anche nella proposta di tavoli e sedie un accostamento in grado di raccogliere influenze del passato e atmosfere più contemporanee. Tavoli da cucina in laminato sono così accostati a sedie moderne in alluminio e polipropilene di colore Bianco traslucido, con strutture in metallo tubolare quadrato e schienali in polipropilene.

Sedie da cucina: Ontario Stosa

Il look di alcune cucine contemporanee di Stosa abbinano invece mobili in legno e tavoli impiallacciati a sedie con seduta in vera paglia e telaio in rovere gessato, con un taglio classico accogliente e non troppo impegnativo. Come per la cucina componibile Stosa Ontario, che rivede in chiave contemporanea gli stilemi di una cucina tradizionale in grado di venire incontro a ogni esigenza.

Sedie da cucina: Ontario Stosa

Cucine classiche come la Bolgheri vedono invece nel design degli intagli il vero denominatore di pregio tra tavoli e sedie in legno, con soluzioni componibili con piano impiallacciato di tipo romagnolo e sedie di legno con gamba fissa, con seduta in paglia di riso e telaio in faggio tinto ciliegio.

Dimensioni della sedia da cucina

Le dimensioni di una sedia sono importantissime non solo per l’influenza che possono avere su ingombri ed estetica dell’arredo, ma per garantire una perfetta interazione con l’oggetto e il massimo dell’agio possibile una volta seduti. Diventa fondamentale essere a conoscenza delle esatte misure delle sedie da cucina e del rapporto preciso che esiste tra la loro altezza e quella dei tavoli da cucina, in modo da poterle spostare facilmente e sentirsi a proprio agio in ogni spostamento e, ad esempio, quando accavalliamo le gambe. Esistono misure ideali per ogni tipo di sedia da cucina, anche in rapporto a seduta e schienale. L’altezza perfetta per una sedia è intorno ai 46 cm, mentre dovrebbero sempre esserci almeno 30 centimetri di spazio in altezza tra la seduta e il piano del tavolo. Lo schienale di una sedia da cucina non dovrebbe mai essere troppo alto, in quanto potrebbe risultare d’ostacolo in movimenti frequenti in quest’ambiente. Per maggiore libertà nei movimenti sono consigliabili sedie senza braccioli in ogni tipo di cucina, dalle cucine classiche a quelle moderne.

La manovrabilità di una sedia

La cucina di una casa è un luogo pieno di azione e movimento. Ogni giorno ci troviamo alle prese con la preparazione di colazioni, pasti e nuove ricette, incontriamo la famiglia condividendo momenti conviviali, siamo costantemente impegnati a mantenere in ordine e pulire uno degli ambienti più vivaci e attivi della casa. Una sedia da cucina ha poco da spartire con un divano o uno sgabello da soggiorno. Il tempo che dedichiamo a una sosta attorno alla tavola si è ridotto considerevolmente. Le nostre attività sono sempre più frenetiche. Abbiamo bisogno di spostare le sedie da cucina in modo semplice e veloce per facilitare gli spostamenti, pulire più in fretta, sfruttare al massimo uno spazio in alcuni casi molto ridotto, come ad esempio nelle cucine piccole.

Per questo motivo la manovrabilità di una cucina è estremamente importante per rendere più naturale e piacevole l’esperienza di questo ambiente. Una sedia da cucina dovrebbe poter essere spostata con facilità sia fuori che verso il tavolo. Oltre alla leggerezza di un materiale – che comunque deve essere resistente – sedie con schienale dogato possono aiutare la presa e lo spostamento con appositi vani, creati per riuscire a far passare facilmente una mano e impugnare l’oggetto. Una sedia con uno schienale troppo pesante potrebbe essere difficile da sollevare, quando in realtà una sedia in legno dovrebbe essere sufficientemente leggera da poter essere spostata anche senza una presa serrata. Devi inoltre tenere in considerazione quale tipo di persona utilizzerà più frequentemente le sedie in cucina, prestando particolare attenzione alle esigenze dei bambini e delle persone più anziane. Avranno certamente bisogno di sedie per la cucina leggere in grado di prediligere la funzionalità al design. Il look rimane molto importante, ma quello che pretendiamo veramente da una sedia da cucina è che possa rendere più piacevole l’esperienza di uno degli ambienti più accoglienti e allegri della casa.

I rivestimenti

Dopo aver esaminato attentamente diversi tipi di sedie da cucina e valutato con attenzione fattori importanti come design, dimensioni e manovrabilità, potrai finalmente diventare fortunato acquirente di sedie da cucina in grado di soddisfare tutte le tue aspettative. Non pensare però che questo stato di grazia duri per sempre. Per le tue sedie inizia un periodo pieno di soddisfazioni ma anche d’insidie, che vedono il tavolo da cucina la fonte principale di tanti possibili pericoli.

La contiguità delle sedie al tavolo che tanto pazientemente hai cercato, si trasforma improvvisamente da abbinamento perfetto a una costante minaccia da parte di sughi e salse, impronte indesiderate, tracce di unto e macchie di provenienza più o meno definita. La tua sedia da cucina non rimarrà immacolata per sempre: la sua presenza in un ambiente pieno di movimento e azione le regalerà una vita molto più movimentata delle tue poltrone da salotto. Prima o poi capiterà qualcosa alle tue sedie. Non è una minaccia, ma solo una questione di tempo. La domanda seguente che dovresti porti è questa: quanto vuoi bene alle tue sedie da cucina?

Scegliere la sedia migliore è solo il primo passo. Devi fare in modo che dopo tanto impegno dedicato alla sua ricerca, la sua bellezza venga preservata il più a lungo possibile. Entrano in gioco i rivestimenti, e i fattori legati a resistenza e facilità di pulizia. Per quanto riguarda le sedie da cucina la tappezzeria migliore va cercata nei tessuti di pelle (vera pelle o imitazione), camoscio, miscele di cotone o tessuto commerciale. Esistono particolari tessuti da evitare nelle sedie da cucina? I rivestimenti che causano maggiori problemi e sono più difficili da gestire sono tutti quelli eccessivamente rigidi o con strati a multi livello come ciniglia e velluto. Le sedie cucina con queste caratteristiche mostrano più facilmente i segni dell’usura in breve tempo e per questo diventano una scelta più appropriata per il soggiorno. Fibre artificiali come il rayon o il poliestere sono in grado di offrire prestazioni migliori quando sono integrate a fibre naturali come il lino. Se decidi di comprare delle sedie con rivestimenti delicati il migliore consiglio è di acquistare cuscini che sposino lo stile della tua cucina. Se i cuscini per le sedie da cucina sono estraibili, potrai anche sostituirli con grande facilità. Anche trovare un cuscino per le sedie da cucina a volte è un’impresa. Se hai la fortuna di scoprirne uno particolarmente indicato per le tue sedie non perdere l’occasione: acquistane subito anche qualcuno in più di scorta.

Concludendo

Trascorriamo nelle nostre cucine i momenti più preziosi della giornata, dalla colazione alle cene con gli ospiti e i familiari. Non puntare tutto sul design: cerca innanzitutto di trovare delle sedie da cucina comode e facili da spostare. Tavoli da cucina e sedie sono acquisti molto importanti e richiedono una valutazione molto attenta. Dopotutto una cucina rimane sempre un ambiente speciale, differente da qualsiasi altra stanza della casa. La scelta di una sedia da cucina merita accorgimenti e attenzioni altrettanto particolari. Come mostrato, ti sarà d’aiuto prendere in esame ciascuna delle caratteristiche che fanno di una sedia la sedia da cucina perfetta: design, dimensioni, manovrabilità e rivestimenti. Grazie alle cucine componibili Stosa potrai valutare più facilmente un’ampia gamma di proposte già coordinate in grado di incontrare le tue esigenze e i tuoi gusti personali. Proprio perché l’acquisto di una nuova cucina è un passo importante, l’ultimo consiglio è di recarti dal punto vendita Stosa più vicino e scoprire di persona qualità e funzionalità di ogni proposta d’arredo. Tavoli e sedie da cucina inclusi.


Simonetta Lucciano
author