I lampadari da cucina sono un elemento indispensabile per rendere il luogo in cui prepariamo quotidianamente i nostri pasti anche un ambiente accogliente per le persone che ospitiamo a tavola. Abbiamo già visto come arredare le cucine seguendo stili precisi, come nel caso delle cucine moderne, le cucine contemporanee e le cucine classiche, e sottolineato come una cucina componibile sia in grado di aiutarci con soluzioni pratiche, di qualità e coerenti nel design. Ma a che serve avere investito tempo e risorse per arredare la cucina dei sogni se non riusciamo a valorizzarla con una luce adeguata?

Non bisogna sottovalutare l’importanza di un buon lampadario da cucina. E’ per questo che esistono veri e propri esperti di design d’arredo specializzati nel light-designing, disciplina che usa lo studio della luce come strumento estetico per plasmare e definire ambiente della casa, cucina compresa. Ogni tipo di cucina ha bisogno della sua luce, non soltanto per lavorare in modo adeguato alla preparazione dei piatti, ma per vivere in modo piacevole colazioni, pasti e cene intorno alla tavola. Una lampada da cucina è in grado di cambiare l’atmosfera della stanza secondo la posizione in cui viene collocata, del modello e del tipo d’illuminazione che è montata. Per questo devi prestare attenzione a importanti caratteristiche, anche orientate verso la scelta di lampadari economici, come ad esempio i lampadari a led, perfetti per le cucine moderne. Un’illuminazione progettata adeguatamente può permetterti di cambiare a piacimento l’aspetto della tua cucina con un semplice interruttore. Con lampade da cucina adeguate puoi vivere l’ambiente attraverso diversi strati di luce, percepire le cucine piccole come più grandi e spaziose, rendere una cucina più accogliente o romantica.

Il light-designing di una cucina dovrebbe essere pensato perfino prima di iniziare montare i mobili nella stanza, scegliendo lampade e lampadari da cucine appropriati secondo il tipo di risultato che vogliamo ottenere. Più complicato – ma certamente non impossibile – adeguare l’illuminazione alla posizione di mobili già disposti nella cucina. In questo caso saranno i lampadari da cucina a dover trovare una posizione che tenga conto d’ingombri, mobili da cucina ed elettrodomestici già installati, superfici che possano riflettere o assorbire la luce e proiettare ombre già presenti nella stanza. Studiare le luci in fase di progettazione può invece aiutarti ad aprire l’immaginazione a un potenziale infinito. L’aiuto di un esperto è fondamentale, e nel caso delle cucine componibili Stosa puoi richiedere assistenza al rivenditore più vicino.

I compiti di lampade e lampadari da cucina sono principalmente due: il primo è di illuminare adeguatamente la cucina senza ostacoli architettonici con luce adeguata al piano di lavoro, il secondo è quello di creare un’atmosfera in grado di conferire alla cucina più personalità. Per capire come orientarci nella scelta dei lampadari più indicati al nostro ambiente possiamo dividere i modelli di lampade da cucina in quattro gruppi principali, in base al loro utilizzo.

Illuminazione funzionale

Esistono lampadari da cucina in grado di illuminare le aree di lavoro più importanti della cucina e contemporaneamente essere apprezzati per il loro design. Anche per ottenere un tipo d’illuminazione funzionale puoi scegliere faretti, lampade a led, lampade a sospensione per portare più luce sui piani di lavorazione, i piani cottura e i lavabo, con modelli in grado di integrarsi perfettamente allo stile della tua cucina. Se scegli questo tipo di soluzione, il suggerimento è di prestare particolare attenzione non solo all’altezza delle lampade, ma alla loro posizione rispetto al piano da illuminare. Le lampade a sospensione devono essere sufficientemente lontane dalla parete, poste verso il lato più esterno del piano da illuminare. Quest’accorgimento serve a proiettare il giusto cono di luce sopra il mobile cucina, senza lasciare nulla nell’ombra.

Illuminazione d’ambiente

L’illuminazione non è soltanto praticità, ma anche atmosfera. Esistono modelli di lampadari creati appositamente per portare un mood adeguato all’interno di una cucina. Questi lampadari da cucina devono essere in grado di proiettare un tipo d’illuminazione diversa, più soffusa, d’ambiente. La possibilità di poter giocare sull’interazione di almeno due lampadari può creare anche una dinamicità interessante all’interno della stanza, permettendo di modellare a piacimento la percezione della cucina.

Illuminazione a spot

Un tipo d’illuminazione a spot è creato da lampade da cucina in grado di mostrare particolari dei mobili o zone d’interesse, guidando lo sguardo verso oggetti e dettagli della stanza con un cono di luce adeguato. Questo tipo d’illuminazione è da considerare come una declinazione delle luci d’ambiente. Non siamo in un museo: la cucina deve rimanere sempre un luogo accogliente, caldo, ospitale. Per questo anche l’illuminazione a spot deve essere comunque delicata e leggera. Esistono tantissime lampade da cucina in grado di far fluttuare gli elementi centrali delle cucine con isola facendo “galleggiare” i mobili nello spazio. Se stai progettando una cucina moderna, e in particolare una cucina con isola, puoi prendere in considerazione di collocare sul pavimento degli appositi faretti con luci a led a basso consumo. Questo tipo d’illuminazione ti permetterà di mettere in risalto la parte centrale dell’arredo con un effetto molto particolare. Questo tipo di soluzione è perfetta quando il mobile cucina al centro della stanza è anche corredato da appositi sgabelli in stile pub.

Illuminazione d’arredo

Esistono infine dei lampadari da cucina nati per essere semplicemente importanti elementi d’arredo, con particolare attenzione rivolta al design, la forma, il materiale con cui sono state create. Questo tipo di lampadari è utilizzato per personalizzare particolari zone della cucina, mettendo in luce la loro funzione all’interno della stessa stanza. Possiamo così distinguere in modo chiaro una sala da pranzo da una zona dedicata esclusivamente alla preparazione del cibo, mettendo in luce le diverse particolarità dei due ambienti. Con semplici lampade a sospensione o lampadari vintage è possibile creare una zona di particolare atmosfera, mentre il piano di lavoro o il tavolo centrale di una cucina con isola diventa più pratico grazie ad una luce adeguatamente potente. Quali sono i tipi d’illuminazione e i lampadari da cucina di maggiore tendenza? Ecco cinque idee per la tua cucina componibile.

Valorizza la tavola da pranzo

Lampadari da cucina per sala da pranzo. Cucina componibile Stosa.

Adatto per: cucine contemporanee

La luce può servire non solo a mettere in risalto gli oggetti più importanti, ma a escludere parti non rilevanti dell’ambiente. Quando abbiamo a che fare con le popolari cucine con isola (o “cucine americane”) viene subito in mente la maestria con cui vengono illuminati i piani centrali, soprattutto quando parliamo di servire delle cene a tavola. L’altezza delle lampade da cucina pendenti diventa molto importante. La vicinanza al tavolo da cucina deve essere tale da illuminare adeguatamente il piano ma estrudere l’area circostante, mettendo l’isola in evidenza.

Valorizza il piano cottura

Luci cucina per piano cottura. Cucina componibile Stosa.

Adatto per: cucine moderne

Valorizzare il piano cottura con un’adeguata illuminazione è una vera e propria dichiarazione d’amore verso una cucina da parte di tutti gli aspiranti chef. Hai scelto una cucina moderna e hai investito in un piano cottura di valore? Ora si merita il massimo dell’attenzione. Estetica e praticità: scegliendo una lampada da cucina adeguata puoi ottenere entrambe i risultati. Molti modelli di cucine moderne si sposano perfettamente con appositi faretti installati sopra il piano cottura. Anche nelle cucine classiche puoi ottenere simili risultati. Con questi modelli di cucine puoi ricorrere a delle piccole lampade a sospensione, ma assicurati che le lampade da cucina siano sufficientemente basse da non lasciare intravedere la lampadina.

Investi su un lampadario da cucina importante

Lampadari da cucina classica. Cucina componibile Stosa.

Adatto per: cucine classiche.

Un lampadario da cucina importante o un candelabro antico possono valorizzare ogni tipo di cucina classica in modo istantaneo. Sicuramente non colpiscono al primo sguardo come quelli classici, ma esistono lampadari da cucina in grado di impreziosire anche le stanze di diversi modelli di cucine moderne. Se hai intenzione di acquistare una cucina moderna tutto quello che ti occorre per valorizzare l’ambiente è un lampadario di cristallo o metallo lucido, come ad esempio quello di cui sono fatti alcuni lampadari di rame vintage.

Non solo luce, purifica la tua cucina

Lampadari da cucina moderna. Cucina componibile Stosa.

Adatto per: cucine moderne, cucine con isola.

Perché accontentarsi di design e illuminazione quando si può avere molto di più? Esistono estrattori per odori e vapori in grado di svolgere contemporaneamente la funzione di lampadario moderno e pulizia dell’ambiente con un unico oggetto di design. I lampadari da cucina con estrattore in acciaio inoxsono particolarmente indicati per le cucine con isola.

Gioca con la luce

Lampadari da cucine moderne. Cucina componibile Stosa.

Adatto per: cucine moderne.

Le cucine moderne si prestano per loro natura a un’illuminazione dinamica e fantasiosa in grado di sfruttare il potenziale di superfici lineari, essenziali e prive di fronzoli. Per ottenere questo risultato occorre scegliere lampade a sospensione piccole e moderne, con un design coerente, fissate ad altezze diverseper giocare con forma e intensità della luce. Gli stessi giochi di luce possono impreziosire i piani centrali delle cucine con isola rendendoli ancora più suggestivi. Se hai una cucina moderna o una cucina con isola, questa soluzione è perfetta per illuminare l’ambiente con fantasia e personalità.

Conclusioni

In quest’articolo abbiamo chiarito come i lampadari da cucina debbano essere considerati molto di più di semplici strumenti d’illuminazione. Allo stesso tempo sarebbe ingenuo pensare che la loro importanza per l’estetica della stanza vada cercata soltanto nella linea che contraddistingue il loro design. La scelta di una buona lampada da cucina non si limita alla comprensione delle caratteristiche legate a luminosità e consumi.

La disposizione di lampade e lampadari da cucina adeguati al tuo arredo è un punto focale da non trascurare. Come scegliere il lampadario perfetto per la tua cucina? Il consiglio è di prendere come riferimento lo stile di una cucina componibile e immaginare quale sarà la funzione dell’illuminazione all’interno della stanza. Devi progettare la tua nuova cucina e hai bisogno di consigli più precisi? Visita uno dei rivenditori Stosa per capire quale tipo di lampadari sono più indicati per la tua nuova cucina componibile.


Simonetta Lucciano
author